25-05-2020

ANCHE LA CONFERENZA DELLE REGIONI PRENDE ATTO DELLE RICHIESTE ASSOFRIGORISTI. L'ESTATE DEGLI IMPIANTI RIPRENDE VIGORE

Con l'aggiornamento delle note delle note "Linee guida per la riapertura delle Attività Economiche e Produttive" (prot. 20/92/CR01/COV19), la Conferenza delle Regioni e delle Provincie Autonome prende atto delle richieste di Assofrigoristi e delle altre associazioni che hanno segnalato l'insufficiente portata delle indicazioni, e modifica il documento.

La più significativa delle modifiche riguarda il fatto che, invece di indicare "Favorire il ricambio d’aria negli ambienti interni ed escludere totalmente, per gli impianti di condizionamento, la funzione di ricircolo dell’aria", si è correttamente scelto la formula:

"Favorire il ricambio d’aria negli ambienti interni. Per gli impianti di condizionamento, è obbligatorio, se tecnicamente possibile, escludere totalmente la funzione di ricircolo dell’aria; se ciò non fosse tecnicamente possibile, vanno rafforzate ulteriormente le misure per il ricambio d’aria naturale e in ogni caso va garantita la pulizia, ad impianto fermo, dei filtri dell’aria di ricircolo per mantenere i livelli di filtrazione/rimozione adeguati, secondo le indicazioni tecniche di cui al documento dell’Istituto Superiore di Sanità".

"Si tratta di una buona adesione alla formula proposta da Assofrigoristi con la richiesta del 19 maggio scorso prot. 2020/016" indica Gianluca De Giovanni, presidente di Assofrigoristi. Nelle note dell'associazione si chiedeva anche di indicare come risolvere il caso in cui occorresse (per impossibilità tecnico-strutturali) di "rafforzare [...] le misure per il ricambio d'aria".

Questo non l'hanno fatto, ma dovranno farlo gli installatori che interverranno presso i loro Clienti. Per questo verranno emanate le Linee Guida Operative di Assofrigoristi, al fine di dare le varie indicazioni pratiche per aiutare gli Operatori.

Anche il nuovo Coordinatore Tecnico Emiliano Baglioni esprime soddisfazione: "Siamo sulla strada giusta. Ora, con le indicazioni per i Clienti che vanno nella direzione auspicata, il Protocollo che stiamo elaborando avrà ancora più forza, guardando espressamente alle soluzioni alla portata di ogni situazione, anche quelle al limite della liceità". 

La Direzione